Altezza neve – Meteo Pollino

Clicca sui simboli della mappa per conoscere l’altezza neve nel Parco Nazionale del Pollino.

Aggiornamento: dicembre 2017


Visualizza Nivologici Pollino in una mappa di dimensioni maggiori

© Naturalmente Pollino – vietata la riproduzione anche parziale

Che freddo nell’ Appennino Lucano

Come da previsione la colonnina di mercurio è sensibilmente crollata nella notte, regalandoci temperature invernali e qualche precipitazione nevosa dai 1400 metri.

Ecco le immagini delle webca, che ci mostrano come si è svegliato l’Appennino Lucano stamane.

Massiccio del Pollino

Catena del Pollinowebcam Santino De Luca

Massiccio del Sirino

Lago LaudemioConserva LauriaMonte Alpiwebcam Antonio Cirigliano

Da notare anche le temperature al di sotto dello zero sin da San Severino Lucano, per arrivare ai -5,5 gradi di Lago Laudemio a 1500 metri.

Pollino, avvolto dalle nubi

Immagini satellitari eloquenti stamani che ci hanno mostrano la fascia tirrenica dell’Italia ricoperta da nubi.

Sat 24 - SatelliteSe focalizziamo l’attenzione al Sud, suggestive sono state le immagini della nostra regione e del Pollino. Nubi sul versante tirrenico e sole sul resto del territorio.

EumetSat - Appenino+PollinoA creare questa divisione è stato l’Appennino, che ha creato una vera e propria barriera naturale. Questa barriera, nel nostro territorio, è costituita dal Massiccio del Pollino.

Una delle altre facce dell’alta pressione in inverno (oltre nebbie e foschie nei fondo valli). Quando l’aria caricandosi di umidità va a scagliarsi contro il muro montuoso, nel tentativo di superlarlo non riuscendoci, si condensa in nubi basse.

Di conseguenza abbiamo avuto nubi basse sul versante tirrenico con umidità sopra il 90% e sole al di là della barriera.

Ecco come si presentava stamattina San Severino Lucano. Sullo sfondo la barriera del Pollino.

San Severino L

Rubata la stazione meteo ai Piani del Pollino

Ennesimo furto da parte di vigliacchi nel cuore del Pollino. Infatti, domenica 27 ottobre 2013 è stata rubata la stazione meteo posta a Piano Toscano.

La stazione attiva dal 2011, che rientra nel Progetto Pollino, aveva la funzione di studiare i meccanismi che portano ai fortissimi raffreddamenti che si verificamo nelle doline carsiche. Il Progetto, totalmente autofinanziato dai soci e simpatizzanti dell’Associazione Meteo Basilicata e da MeteoWeb, aveva fatto registrare nel febbraio 2013, la tempertura minima mai osservata nel Sud Italia: -30,8°C!.

Furto stazione meteo piani del pollinoSiamo profondamente addolorati per l’ennesimo eposodio di violenza contro un Progetto di alto valore scientifico, unico e senza uguali nel nostro territorio, che viene interrotto da vandali in azione nel cuore di un Parco Nazionale. Gente senza scrupoli che distrugge in pochi attimi gli sforzi e la passione di persone innamorate della natura, della meteo, e del Pollino”. “Siamo convinti che il furto sia avvenuto da persone che non sapevano nemmeno cosa stessero rubando, compiendo un atto di vandalismo solo per puro sfregio”.”La cosa ci rammarica molto, perchè, è avvenuto a 1800 mt. in un’aerea frequentata solitamente da amici della natura.”

Con questo furto si raggiunge quota 4 furti in 6 anni, con l’ultimo episodio che aveva coinvolto la stazione di Piano Ruggio nell’agosto del 2012.
Le strumentazione utilizzata, oltre a costare centinaia di euro, ed acquistata con denaro donato spontaneamente da appassionati, così non potrà registrare dati utili del prossimo inverno… impedendo l’osservazione di dati certamente da record. Una grave perdita per la conoscenza e la scoperta scientifica del nostro territorio.

Complimenti e grazie.

Prende vita il Progetto Piani del Pollino

Il 23 ottobre 2011 ai Piani del Pollino, al confine tra Basilicata e Calabria, è stata installata una stazione meteo per il monitoraggio microclimatico.

Quest’ultima installazione, avvenuta a 1777 metri di altezza, rientra nel più vasto Progetto Pollino, che conta già due stazioni meteo: una a Piano Ruggio e l’altra in prossimità del nevaio del Monte Pollino. Il Progetto Pollino coinvolge due delle più importanti associazioni meteo del Sud Italia, ovvero, l’Associazione Meteo Basilicata e l’Associazione  MeteoWeb che, per la prima volta, hanno confluito i loro sforzi per rafforzare il monitoraggio termo-igrometrico nell’area protetta più vasta d’Italia.

Come ci spiegano i responsabili del progetto “attraverso questo monitoraggio si studiano i meccanismi che portano ai fortissimi raffreddamenti delle doline di origine carsica, fenomeno ancora poco conosciuto dalla scienza”.

Si sostiene che ai Piani del Pollino, in particolari condizioni atmosferiche, si vengano a creare dei veri e propri cuscinetti di aria fredda, che portano la temperatura a valori estremamente rigidi, come ad esempio gli straordinari e sorprendenti -29,4° già registrati a Piano Ruggio nel gennaio del 2010.

Così dopo aver inizialmente analizzato le aree attraverso dei rilievi orografici e meteorologici, si è deciso di installare una sofisticata strumentazione, il datalogger Hobo-Onset PRO V2 (utilizzato anche nel programma nazionale ricerche in Antartide), che consente di acquisire dati di temperatura, umidità relativa e temperatura di rugiada dell’area, con campionamento pari a 10 minuti.

Il Progetto è stato interamente autofinanziato dai soci delle due Associazioni che con il loro impegno cercano di garantirne la massima visibilità.

I dati che vengono scaricati periodicamente ed analizzati in un secondo momento saranno consultabili gratuitamente sui portali www.meteobasilicata.it e www.meteoweb.it

Meteoraduno regionale – Basilicata

L’Associazione Meteo Basilicata ONLUS anche quest’anno organizza il meteoraduno regionale nel Parco Nazionale del Pollino. Un’occasione per tutti gli appassionati lucani e non per vivere una giornata all’insegna dellal meteo.

Partecipazione aperta a tutti, adesioni sul forum meteobasilicata.it/forum