Magico Sirino

Monti a 360 gradi. Questa è la vista di molti paesi lucani.
La terra di mezzo è in Appennino, in cui da svariate alture è possibile ammirare sia il Massiccio del Pollino che il Massiccio del Sirino.

Ed è proprio quest’ultimo che sarà meta della mia giornata di Pasquetta. La mia non sarà un’abbuffatta a tavola ma una scorpaciata di neve.

Il Massiccio del Sirino che comprende le vette di M. Papa (2005 mt) e M. Sirino (1907 mt). Ai suoi piedi sul versante nord, si trova il Lago Laudemio, un meraviglioso laghetto di montagna, che giunge a noi come ultima testimonianza del glacialismo alle nostre latitudini.

5Si, infatti il Lago Laudemio posto a 1525 mt, è il lago di origine glaciale più meridionale d’Italia. Già riserva naturale statale, oggi è compreso nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano.

3. Laudemio SirinoL’elevazione della sua bellezza avviene sopratutto nei mesi invernali, quando le basse temperature del luogo, ci restituiscono un lago ghiacciato, regalandoci scorci davvero unici.

Scirocco sul Pollino

Lo senti nell’aria, lo vedi intorno a te, lo respiri e lo scruti.

Anomalia invernale che colpisce le regioni del Sud ed il Pollino. Nevica in Marocco ed in Algeria, le nostre montagne invece, spoglie ed avvolte da un leggero velo di sabbia.

S Severinowebcam.phpEloquente anche la rappresentazione grafica della direzione dei venti

scirocco_pollino

Il fascino della neve a bassa quota

La neve a bassa quota sembra essere sempre più rara. Quando si verificano questi episodi è facile osservare tra i volti delle persone un miscuglio tra stupore e felicità. Un pò tutti noi torniamo bambini. Ieri, la rarità, si è manifestata, portando sul Pollino nevicate fino sotto i 300 mt.

ANALISI DEL FENOMENO: il fronte freddo che da est aveva interessato le regioni meridionali nel weekend, aveva portato neve a bassa quota sulle aree adriatiche e ioniche. A quote collinari altrove. Il freddo però ha interessato tutti. Si sono registrate minime di -5 gradi a 500 mt. L’avanzare di una pertupazione atlantica da ovest, carica di umidità, attraversando i freddi bassi strati, ha quindi favorito le nevicate a bassa quota del 19 gennaio, solo nelle zone coinvolte nel suo passaggio.

Ecco quindi le più belle immagini scattate.

Laino Borgo - Lao RaftingLaino Borgo (Cs) - 271 mt - ph Lao Rafting
Lauria F. CalcagnoLauria (Pz) - 430 mt - ph A. Fittipaldi

Castelluccio Inferiore Castelluccio Inferiore -Castelluccio Inf. (Pz) - 495 mt - ph M. Laino
Rotonda - C. MastrolorenzoRotonda (Pz) - 580 mt - pf C. Mastrolorenzo

A Piano Ruggio -15 gradi

Il falso inverno di questo periodo ci regala ugualmente temperature degne di nota.

E’ il caso di Piano Ruggio (1535 mt), dove negli ultimi giorni del 2015 si è registrata una temperatura di -15 gradi.
Lo riporta l’Associazione Meteo Basilicata.

CRONACA DEL PERIODO: Il dominio anticiclonico ha protetto l’Italia da correnti fredde. Ciò ha regalato temperature del tutto inaspettate per il periodo sia a livello del mare che in montagna. Alcuni sbuffi più freddi hanno valicato i Balcani interessando l’Appennino Lucano e meridionale, ma senza precipitazioni degne di nota.

20160108024919ANALISI E CURIOSITA’: A Piano Ruggio il fenomeno dell’inversione termica si è innescato tutte le notti. Di tutte le minime registrate solo una ha avuto valore positivo, mentre si sono registrati picchi di temperatura oltre i -10 gradi per ben sei volte. A Piano Ruggio dicembre 2015 è stato come dicembre 2014, nè più caldo e nè più freddo, con una temperatura media identica.

20160108024921Foto di Santino De Luca

La stazione di Piano Ruggio rientra nel Progetto Pollino, costituito da 3 stazioni meteo poste in punti strategici del territorio dell’area protetta. Il Progetto dimostra come anche nel Sud Italia, e specificatamente nel Pollino, si possano creare le condizioni per temperature inimmaginabili a latitudini così meridionali.

In attesa della neve sul Pollino

Le foto parlano chiaro sulla pochezza della neve nelle vette del Pollino e dell’Appenino Lucano. Ma la svolta è dietro l’angolo con i primi giorni del 2016 con neve prevista inizialmente a 1500 mt.

Ecco la situazione sul Monte Pollino e Serra del Prete

Pollino_Serra del Pretee sul resto dell’Appennino Lucano