Autunno a Piano Visitone

A Piano Visitone 1.403 mt il paesaggio si tinge d’autunno.

Una boccata d’ossigeno per la mente e per gli occhi e tanta aria pulita per i polmoni.

Con i rossi degli aceri, i gialli dei faggi ed il verde dei prati è un bazar di colori.

Visitate il Parco Nazionale del Pollino in autunno

Il mio autunno

Il mio autunno è nel Pollino.
Questi sono i miei colori e le mie sfumature.

L’autunno è ovunque ma le cromature delle mia terra per me sono uniche.
Il mio autunno è nel Pollino.

Piano Visitone 1.403 mt.

Un post condiviso da Biagiod (@bbiagiod) in data:

 

Prima spruzzata di neve

Una leggera spolverata ha colpito il Pollino a circa 1900-2000 metri di altezza.
Una prima spruzzata di neve è stata visibile le prime ore dell’8 ottobre 2017.

In foto il Monte Pollino (2.248 mt) da San Severino Lucano

Si ringrazia Santino De Luca per la foto

 

Sagre d’autunno nel Pollino

L’autunno ci propone tra i più gustosi menù eno-gastronomici.
Menù a base di funghi, vino e castagne.

Ecco le più importanti manifestazioni che si terranno in Basilicata e sul Pollino.

Ottobre 2017

07 Volo dell’Aquila, apertura autunnale, S. Costantino A. (PZ)
07 Sagra delle cantine, Rapolla (PZ)
07 Sagra della castagna e dei funghi, Anfiteatro, Viggianello (PZ), ore 17
07 Caldarroste e crespelle, S.Severino Lucano (PZ)

08 Volo dell’Aquila, apertura autunnale, S. Costantino A. (PZ)
08 Mercatini prodotti tipici del Pollino, Anfiteatro, Viggianello (PZ), ore 11
08 Sagra delle cantine, Rapolla (PZ)

13 Briganti o Emigranti, workshop, Museo del Brigantaggio, Rionero (PZ), 20.30

14 Volo dell’Aquila, apertura autunnale, S. Costantino A. (PZ)
14 Sagra della castagna e dei funghi, Anfiteatro, Viggianello (PZ), ore 17
14 Corteo storico ed enogastronomico, Briganti o Emigranti, Rionero (PZ)
14 Sagra Melanzana Rossa DOP e Fagiolo Poverello DOP, Rotonda (PZ)
14 Caldarroste e crespelle, S.Severino Lucano (PZ)

15 Volo dell’Aquila, apertura autunnale, S. Costantino A. (PZ)
15 Mercatini prodotti tipici del Pollino, Anfiteatro, Viggianello (PZ), ore 11
15 Corteo storico ed enogastronomico, Briganti o Emigranti, Rionero (PZ)
15 Sagra Melanzana Rossa DOP e Fagiolo Poverello DOP, Rotonda (PZ)

21 Volo dell’Aquila, apertura autunnale, S. Costantino A. (PZ)
21 Sagra della Castagna, Trecchina (PZ)
21 Sagra della castagna e dei funghi, Anfiteatro, Viggianello (PZ)
21 Sagra della Varola, Melfi (PZ)
21 Caldarroste e crespelle, S.Severino Lucano (PZ)

22 Volo dell’Aquila, apertura autunnale, S. Costantino A. (PZ)
22 Mercatini prodotti tipici del Pollino, Anfiteatro, Viggianello (PZ), ore 11
22 Sagra della Castagna, Trecchina (PZ)
22 Sagra della Varola, Melfi (PZ)

28 Volo dell’Aquila, apertura autunnale, S. Costantino A. (PZ)
28 Sagra della Munnaredda, Tramutola (PZ)
28 Sagra della castagna e dei funghi, Anfiteatro, Viggianello (PZ)

29 Volo dell’Aquila, apertura autunnale, S. Costantino A. (PZ)
29 Mercatini prodotti tipici del Pollino, Anfiteatro, Viggianello (PZ), ore 11
29 Sagra della Castagna, Trecchina (PZ)
29 Sagra della Munnaredda, Tramutola (PZ)

30 Volo dell’Aquila, apertura autunnale, S. Costantino A. (PZ)

31 Volo dell’Aquila, apertura autunnale, S. Costantino A. (PZ)
31 Sagra della castagna e dei funghi, Anfiteatro, Viggianello (PZ), ore 17
31 Sagra dei sapori autunnali, S.Severino Lucano (PZ)
31 Degustazione zucca e castagne – Castelluccio Inf (PZ)

 

Castagne_Pollino_BasilicataNovembre 2016

01 Volo dell’Aquila, apertura autunnale, S. Costantino A. (PZ)
01 Mercatini prodotti tipici del Pollino, Anfiteatro, Viggianello (PZ), ore 11

03 Sagra della castagna, S. Donato di Ninea (CS)

04 Sagra della castagna, S. Donato di Ninea (CS)
04 Sagra della castagna e dei funghi, Anfiteatro, Viggianello (PZ), ore 17

05 Mercatini prodotti tipici del Pollino, Anfiteatro, Viggianello (PZ), ore 11
05 Sagra della castagna, S. Donato di Ninea (CS)

10 Sagra della castagna, S. Agata Esaro (CS)

11 Sagra della castagna, S. Agata Esaro (CS)
11 Sagra della castagna e dei funghi, Anfiteatro, Viggianello (PZ), ore 17

12 Sagra della castagna, S. Agata Esaro (CS)

Aggiornato al 04 ottobre 2017.

Riparte il progetto Piani del Pollino

Riparte il Progetto Pollino anche ai Piani del Pollino.
La stazione di rilevamento, posta a 1.777 mt in prossimità di un inghiottitoio a Piano Toscano, è stata definitivamente ripristinata.

Il progetto ha subito un forte rallentamento dalla primavera del 2016, quando dei problemi di natura software hanno condizionato le normali rilevazioni. Problemi che in un primo momento sembravano risolti, tant’è vero che la stazione dopo la manutenzione del novembre 2016, era stata ricollocata per il suo normale funzionamento.

Tuttavia al momento dello scarico dei dati, avvenuto per ben due volte nel 2017, ci si è accorti fin da subito che l’anomalia non era stata superata. Da qui la decisione definitiva di acquistare un altro datalogger che sostituisse definitivamente quello difettato.

La stazione è quindi pronta per rilevare nuovamente le temperature nell’area più fredda del Parco Nazionale del Pollino.

Al Patriarca del Pollino

Il Patriarca del Pollino è il più longevo esemplare di Pino Loricato presente in Italia. Con i suoi quasi 1000 anni di età è tra i più importanti alberi monumentali del nostro Paese.

Per raggiungere il Patriarca partiamo da Colle dell’Impiso (1560 mt) in una giornata tipicamente estiva. Raggiungiamo la sorgente Spezzavummule (1664 mt) e notiamo gli effetti della siccità estiva. La fonte, seppur presente con le sue acque limpide e freschissime, ha una portata minimale rispetto le normali capacità.
Riempiamo le bottiglie e sbuchiamo immediatamente a Colle Gaudolino (1680 mt).

Le condizioni climatiche condizionano la scelta del percorso, infatti, fin da subito stabiliamo di raggiungere la meta tramite il Bosco del Pollinello e non tramite il sentiero che si inerpica sulla spalla sud-ovest del Monte Pollino. Questo percorso, all’ombra della faggetta, sale dolcemente, dove esemplari giovani di Pino Loricato stanno riconolizzando i costoni rocciosi.

In una spaccatura di una di esso, immerso nella faggeta in direzione Monte Pollino, quasi 1000 anni fa nasceva il Patriarca del Pollino, un albero dalle dimensioni uniche, alto 12 metri e largo 6. La grandezza è incommensurabile, soprattutto osservando i rami dello stesso. Quelli che sarebbe tronchi di un normale albero, qui sono rami.
Ammiriamo un’opera d’arte della natura, di cui la certificazione dell’età risale agli anni ’80 su segnalazione di Giorgio Braschi. C’è chi scommette, appunto, che altri alberi seppur non accertati superebbero l’età del Patriarca.

Non vi resta che infilare gli scarponi e visitare un patrimonio di un inestimabile valore.

A spasso nei boschi del Pollino

Un affascinante percorso che regala panoramiche uniche sui verdi boschi del Pollino e un suggestivo attraversamento di una forra, quella di Iannace.

L’escursione ad anello che parte ed arriva alla rotonda di Fosso Iannace (1.260 mt) è un esperienza unica che regala 6 km di ambientazioni e scenari completamente divergenti.

Salendo per pochi metri dalla strada asfaltata che conduce alla Madonna del Pollino di San Severino Lucano, si imbocca il sentiero curatamente segnalato. Dopo una prima parte all’ombra della boscaglia, si segue la cresta che conduce al Santuario. L’ascesa è di una bellezza incommensurabile, una balconata naturale sui verdi boschi del Parco Nazionale. Incantevole è la vista su Serra del Prete (2.181 mt) e Monte Grattaculo (1.891 mt).

Proseguendo, si raggiunge facilmente il Santuario (1.537 mt), dopodicchè si costeggia il riaperto rifugio Pino Loricato, e si imbocca il sentiero che va verso a Piano Iannace.

Noi decidiamo di non proseguire per il Piano, ma svoltiamo sulla sinistra per percorrere in discesa Fosso Iannace. Qui il paesaggio cambia totalmente. Dalla densità del bosco all’asprezza di una gola, che seppur asciutta resta ugualmente suggestiva.

In inverno, il percorso non è praticabile da quando una piena del torrente Frido ha divelto 6 dei 9 pontili posti ungo il percorso anni fa, e anche la cosidetta “scaletta” è oramai inutilizzabile.

Ritorniamo in auto con gli occhi altamente deliziati.